Come stai? Come sto?

 

Quante cose oggi per non deludere nessuno..

per non venire meno a degli impegni presi

e quante ne ho da fare anche domani..

Ma io cosa penso di tutto questo?

Mi sono fermata a pensare?

Mi sono chiesta come sto?

Non so più chiedermelo..

avevo imparato.. credevo almeno..

e sono ritornata a dare le solite risposte..

che si danno senza riflettere..

senza ascoltare la domanda..

"Tutto bene"..

nascondendo dietro due parole

tante cose che non si sanno..

che non sappiamo neanche noi..

forse per rassicurarci..

per far vedere che abbiamo la risposta..

che non siamo impreparati..

Perché se vi capita..

quando vi chiedono come state..

ascoltate la domanda..

fermatevi.. guardate quanto è bella..

quant’è bello che ve lo chiedano..

e poi guardate dentro di voi..

e allora vi accorgerete

quanto sia difficile trovare una risposta

che possa racchiudersi in due banali parole..

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: