Ridi

                "Guardiamoci attorno"

Quante cose che facciamo ogni giorno, siamo sempre occupati, riusciamo a malapena a respirare, quasi neanche pensiamo a quello che facciamo, perché lo facciamo in automatico. Ogni volta che prendo il treno, pieno zeppo di pendolari (come me), mi guardo intorno e mi sembra di essere circondata da robots, con gli occhi spenti, vuoti. Ognuno guarda fisso in un punto (solitamente in basso, in modo da non "correre il rischio" di incrociare un altro sguardo) e resta così immobile per tutto il viaggio, "rianimandosi" (si fa per dire) solo nel momento in cui deve scendere. ‘E triste pensare che questa sia la "giornata tipo" di tantissime persone, eppure è così. "Vai alla stazione, aspetta il treno, sali (anche a costo di doverti fare tutto il viaggio schiacciato contro le porte scorrevoli, con un gomito nello stomaco, i capelli tuoi e degli altri che ti arrivano in faccia), scendi (facendoti spazio tra la gente, ovvero dando qualche spintone a destra e a sinistra) e poi di corsa (altrimenti si perde la coincidenza) a prendere la metropolitana o il pullman, ecc. ecc.". ‘E pieno di facce tristi, spente, anche nei ragazzi più o meno della mia età. Diamo tantissima importanza a cose che, se poi ci pensiamo bene, sono si importanti ma non da prendere troppo sul serio, e mettiamo in secondo piano cose veramente fondamentali della nostra vita. Inoltre, "purtroppo", (ne stavo parlando proprio ieri con la mia migliore amica) tendiamo troppo a soffermarci sulle cose negative che ci avvengono, forse perché (so che quello che sto per dire sembrerà assurdo e quasi incomprensibile) sono talmente tante le cose positive che ci accadono ogni giorno che quasi ormai ci passano davanti inosservate (sono la "normalità"). Ci può capitare è vero una cosa negativa, ma quante sono quelle positive? Io direi infinite. Partendo dalle cose più stupide, come il riuscire a trovare un parcheggio, fino a cose molto più importanti. Se ci pensate bene sono davvero infinite le cose positive che ci capitano ogni giorno. Se riuscissimo ad accorgerci di tutte quelle che ci succedono, o almeno di una parte, forse avremmo dei visi più felici, ma soprattutto staremmo meglio dentro, che credo sia la cosa più importante. "VIVREMMO" realmente ogni singola giornata, ogni singolo momento, perché per quanto ogni giorno (soprattutto per i pendolari, ma non solo per loro) può sembrare uguale e ripetitivo, in realtà è sempre, "SEMPRE", diverso e speciale. Non soffermiamoci fissi in un punto, guardiamoci attorno e ridiamo.Ciao Fra’

2 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. Giux
    Feb 16, 2006 @ 19:55:53

    ma passi spesso da me, a quanto vedo….
    quando vuoi, a me fa piacere…
    il mio contatto è lì e l’invito è sempre valido.
    ciao!

    Rispondi

  2. JESSIKA
    Feb 18, 2006 @ 20:04:39

    CIao io sn una fans di Ce…nn ci sn parole x spiegare l’emozioni ke mi trasmette

    Rispondi

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: