“Parla con me”

Ciao a tutti,
sono appena tornata dalla registrazione della puntata di stasera di "Parla con me". ‘E stato divertentissimo. Sono riuscita a sedermi in seconda fila e proprio vicino a me si sono seduti Vergassola e gli autori della trasmissione, ed è stato davvero fantastico seguire la puntata e contemporaneamente sentire i vari commenti e battute che si sono scambiati tra di loro (soprattutto durante l’intervista a Monica Bellucci). Poi è entrato Cremonini ed ha suonato "Sardegna" e si è aggiunto a Vergassola e agli autori anche Ballo. Incredibile! Avevo Ballo seduto a pochissimi centimetri da me..chi l’avrebbe mai pensata una cosa del genere! Ho seguito l’intervista che la Dandini ha fatto a Cesare, molto carina. Vergassola ha preso di mira Ballo prendendolo in giro e trattandolo come se fosse il cane di Cesare. Ho passato davvero un bel pomeriggio, addirittura meglio di come me lo immaginavo. Ciao, Fra

3 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. Haushinka
    Feb 06, 2006 @ 01:27:58

    E’ molto giusto quello che hai detto riguardo all’autografo, sono cose davvero poco importanti, a me è bastato salutarlo e mostrargli la mia stima, senza troppe storie, piagnistei o lacrimucce, come sono io, sempre. Però bisogna stare sempre attenti a capire bene quello che ci divide dall’artista. Immaginarci di averlo come amico può essere un bel sogno, perchè ci si sente vivi in ogni sua nota, ed è a volte come se parlasse di noi. Cesare poi è così trasparente per quella che è la sua vita reale, che nemmeno dubiti possa essere diverso da quello che scrive nei suoi testi. Ma c’è una linea sottile che non bisogna attraversare. Credo che tu abbia molti amici a cui parlare, anche se non hanno mai scritto poesie musicali magnifiche come sardegna. Lasciamo all’artista il posto che deve avere. Quello di una guida all’interno di una passione, in queso caso la musica. Senza idolatrare, ma rimanendo sempre al nostro posto. E soprattutto con la mente. Inutile farsi false illusioni, che nella maggiorpare dei casi si trasformano sempre in delusioni una volta tramutatesi in realtà.Il mio è un semplice consiglio, comunque ti auguro di rivedere presto Cesare. Non è così inavvicinabile poi, almeno non ancora. E comunque potevi dirci chi eriiiiii! Buonanotte . Vanessa

    Rispondi

  2. Francesca
    Feb 06, 2006 @ 21:26:55

    Sono perfettamente d’accordo con te Vanessa e anzi ti ringrazio per il commento, perché mi sono resa conto che l’ultima parte del blog che ho scritto può essere fraintesa, probabilmente perché mi sono voluta sbrigare a scriverlo per andarmi a rivedere la puntata di "Parla con me" in tv. In realtà quando ho detto che "una cosa che mi piacerebbe è parlare con Cesare, ma non come una fan, bensì come gli parla Ballo" intendevo una cosa molto diversa da quello che si può pensare. Quando ieri ho avuto la possibilità di essere tra il pubblico e addirittura vicino a Ballo, mi sono resa conto di come noi fan esaltiamo eccessivamente i cantanti, gli attori, ecc. che più ci piacciono. Li mettiamo su piedistalli e li osserviamo da lontano, quasi con timore, perché pur essendo quasi coetanee di questi artisti, in realtà loro fanno parte di un mondo tutto diverso dal nostro, sembrano un po’ degli alieni. Forse in parte lo sono veramente! Non dico che il nostro modo di "pensarli" sia sbagliato, però forse è eccessivo, e quando ieri ho scritto vorrei "PARLARGLI" come Ballo, è per dire che se un giorno, per caso ("per fortuna"), mi dovesse capitare di poter parlare con Cesare, mi piacerebbe farlo guardandolo con occhi diversi, con più semplicità, come fa Ballo e non come una fan accanita. Non intendevo quindi dire voglio diventare la migliore amica di Cesare e prendere il posto di Ballo, cosa assolutamente impossibile, ma semplicemente il riuscire, si a guardarlo come il grande artista che è e che stimo, ma anche come essere umano, senza alienizzarlo. Ballo in questo penso sia un grande punto di riferimento per Cesare, è l’unico che realmente lo conosce per quello che è, ma soprattutto per quello che era prima di diventare famoso. ‘E una persona che lo tiene sempre in contatto con la sua vita di tutti i giorni. Penso sia davvero "difficile" vivere nel mondo dello spettacolo, è un mondo fantastico in cui tutti ti conoscono (o così credono) ma non conosci quasi nessuno di loro, un mondo in cui forse "paradossalmente" ti puoi sentire solo, in cui tutti fanno gli amiconi ma in realtà li conti sulla punta delle dita gli amici veri. L’amicizia che lega Ballo e Cesare è davvero speciale, sono come fratelli. Gli basta uno sguardo per intendersi e credo che sia anche molto forte come legame, perché purtroppo quando tra due o più amici si mettono di mezzo la fama, il successo e il denaro è molto difficile non cadere in grandi litigi che portano a rotture, la loro amicizia invece è riuscita a rimanere ben salda. Un gran bell’esempio. Ciao Fra’    

    Rispondi

  3. Erica
    Mar 14, 2006 @ 18:43:55

    GRANDEEEEEEEEEEEEEE!!!!!!!!!!!!
     
    anke io sn una mega fan di CESAREEEEEE lo adoro!!!!!!!
     
    ti stimo tantissimoooo!!!
     
    quando vuoi passa dal mio blog!!!
     
    ciao ciao!!

    Rispondi

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: